BADDE LONTANA – (Versione Originale) – De: “I BERTAS”   Leave a comment


CANTO SARDO

BADDE LONTANA

(I Bertas)

(Versione Originale)

(Versione 2)

IL FATTO è storicamente accaduto -era il 21.03.1957- quando lungo la valle l’attività dei mugnai era ormai in declino. Nella prima metà del ’900, infatti, San Lorenzo (frazione di Osilo) contava una trentina di mulini idraulici e due gualcherie. Negli anni ’50 solo pochi erano ancora attivi. Ma che cosa ci vuole dire, in definitiva,  questa canzone? Pietro Pisanu  -morto nella culla, sepolto da una    roccia (staccatasi da un costone della parete rocciosa che sovrastava la casa)- è ancora vivo e ancora continuerà a vivere. Una canzone, quando diviene memoria, certe volte è capace anche di questi prodigi.  Così, davvero nulla contano ormai i soliti dati anagrafici -San Lorenzo (Osilo), 3 maggio 1956, 21 marzo 1957-; rimane invece una memoria viva che gli restituisce tempo e vita, nel cuore delle persone. 

(Dal sito http://www.Antoniostrinna.it)

Sardo                                                                               Italiano

BADDE LONTANA                                                VALLE LONTANA

Sutta su chelu de fizzu meu                        Sotto il cielo di mio figlio
como si canta finzas tres dies.                 ora si canta per tre giorni.
Badde lontana, Badde Laurentu            Valle lontana, Valle di S. Lorenzo
solu deo piango pensende a tie!             Soltanto io piango pensando a te!
Mortu mi l’hasa chene piedade               Me l’hai ucciso senza pietà
cun d’una rocca furada a Deus.              con una roccia rubata a Dio!
 
Badde lontana, Badde Laurentu           Valle lontana, Valle di S. Lorenzo
Commente fatto a ti perdonare?           Come faccio a perdonarti?
 
Zente allegra e bella                                           Gente allegra e bella festa
oe sese in donzi domo.                                     Oggi sono in tutte le case.

Chelzo cantare, chelzo pregare               Voglio cantare, voglio pregare
ma nun m’ascultat su coru meu.           Ma non m i ascolta il cuore mio.

Dammi sa manu Santu Laurentu         Dammi la mano San Lorenzo,
deo so gherrende intro a mie.                  io sono in lotta dentro di me!


Dammi sa manu, chi so gherrende      Dammi la mano ché sono in lotta
Faghem’isperare umpare a tie!               Fammi sperare insieme a te!


Dammi sa manu Santu Laurentu        Dammi la mano San Lorenzo,
deo so gherrende intro a mie.                 io sono in lotta dentro di me!
 

Dammi sa manu chi so peldende         Dammi la mano, mi sto perdendo
faghem’isperare umpare a tie.             Fammi sperare insieme a te!


 
About these ads

Pubblicato 24/11/2009 da lelledistefano in Canzoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: