HUMOR MATEMATICO – 2   Leave a comment


HUMOR MATEMATICO – 2

ANCHE QUESTA NON E’ FARINA DEL MIO SACCO, PURTROPPO …

  • Un matematico quando va a dormire porta sul comodino due bicchieri uno pieno d’acqua ed uno vuoto. Sapete perchè?
    Potrebbe venirgli sete, oppure no.
  • Tre ricercatori del CNR – un ingegnere, un fisico e un matematico, sono alloggiati in un hotel dove si sta svolgendo un Convegno internazionale.
    Verso mezzanotte l’ingegnere si sveglia e sente odore di fumo. Scende nella hall e vede un principio d’incendio. Sale di corsa nella propria camera, riempie d’acqua il secchio della spazzatura e spegne il fuoco. Poi torna a letto.
    Un’ora dopo il fisico si sveglia e sente odore di fumo. Apre la porta della sua camera e vede del fuoco nella hall. Scende, trova il tubo anti-incendio e, dopo aver valutato la velocità delle fiamme, la distanza, la pressione dell’acqua, la traiettoria, ecc., spegne il fuoco con il minimo dispendio di acqua ed energia. Poi torna a letto.
    Un’ora dopo il matematico si sveglia e sente odore di fumo. Scende nella hall, vede il fuoco e la pompa anti-incendio. Riflette alcuni istanti e poi esclama: -Ah, una soluzione esiste! – e se ne torna a dormire.
  • Ad una festa matematica si incontrano diverse espressioni come x2, 3sinx, 4Sqr(x-2) e molte altre… Ad un certo punto x2 vede in un angolino, mogio mogio, il Ln(5xsinx2/2)/7cos(tg(Ln(x-(1/2))), e gli chiede: “Perche’ te ne stai lì tutto solo e triste”. Lui gli risponde: “Sai, io non mi INTEGRO facilmente…!”
  • Perché i giovani matematici sono nervosi e fanno poco sesso? – Perché sentono dire che niente è meglio del sesso e che un caffè è meglio di niente, quindi deducono che un caffè è meglio del sesso…
  • Un fisico, un ingegnere e un matematico se ne vanno in treno per la Scozia, quando dal finestrino scorgono una pecora nera. – Ah! – dice il fisico – vedo che in Scozia le pecore sono tutte nere! – Hmmm… – replica l’ingegnere – Possiamo solo dire che qualche pecora scozzese è nera… – No! – conclude il matematico – tutto quello che sappiamo è che esiste in Scozia almeno una pecora con uno dei due lati di colore nero… (da il “Riso di Talete” – G. Lolli)
  • Qual è il colmo per un matematico? – Trovare la sua metà con un terzo.
  • Qual è il colmo per un matematico? – Andare a casa con un mezzo.
  • Colmo per un matematico: confondere un fattore di potenza con un contadino della Basilicata.
  • «Ma tutto ciò è immaginario» disse il radicale puntando l’indice accusatore su menouno.
  • MATEMATICA BINARIA: Equazioni risolte in treno.
  • Alla festa dei simboli matematici non manca proprio nessuno. Sommatoria e parentesi graffa ballano scatenate al centro della pista, maggiore uguale è ubriaco perso, la radice quadrata si è imboscata con un differenziale e così via. Solamente “exp(x)” se ne sta sola in un angolo; al che punto e virgola si avvicina e le fa: “Perchè non ti integri?”. exp(x) risponde: “Tanto è lo stesso!”
  • Due parallele si incontrano all’infinito, quando ormai non gliene frega più niente.
  • Due atomi si incontrano per strada. Il primo: “Come va? Tutto bene?” L’altro, mesto: “Uh.. no.. ho subito una perdita… un mio elettrone…”. “Ma ne sei certo?” . “Eh, si… sono risultato positivo…”
  • Secondo Principio della Termodinamica: se fai bollire un acquario ottieni una zuppa di pesce, ma è molto difficile che raffreddando la zuppa di pesce ritorni ad avere l’acquario.
  • Perché i matematici chiamano Cauchy il loro cane? Perché grazie a lui trovano spesso dei residui.
  • Gli ingegneri credono che le equazioni approssimino il mondo reale. Gli scienziati credono che il mondo reale approssimi le equazioni. I matematici non sono capaci di collegare le due cose.
  • Epigrammi geometrici: “Uomo retto, dopo una vita lineare, morto in curva”.
  • Ci sono uno studente di matematica ed uno di ingegneria all’inizio di un lungo corridoio. Vedono contemporaneamente una bella ragazza in fondo allo stesso. Allora il matematico dice all’ingegnere: – Facciamo una corsa? Chi arriva primo dalla ragazza, può invitarla a cena! Ma a questo punto, avendoli ascoltati, interviene un professore: – Fate così: correte per tappe… percorrete ogni volta metà dello spazio che vi separa tra voi e la ragazza, poi vi fermate e poi ripartite… – Ah! – esclama il matematico – io ci rinuncio! Non arriverò MAI alla ragazza. Invece l’amico ingegnere: – Io invece ci sto: è vero che non arriverò mai alla ragazza, però potrò avvicinarmi finchè voglio!
  • Quanti logici-matematici servono per avvitare una lampadina?
    Nessuno: essi non possono farlo, ma possono dimostrare che può essere fatto. (da
    Base5)
  • Quanti assistenti universitari servono per avvitare una lampadina? Quattro: uno per farlo e tre per firmare l’articolo assieme a lui come co-autori. (da Base5)
  • Cosa ci fa un matematico al ristorante che discute animatamente con la sua insalata? Detta le condizioni al contorno.
  • Marito e moglie finalmente soli.
    – Caro, chi preferisci tra una donna bella e una donna intelligente?
    – Ma cara, lo sai che amo solo te!
  • La top 20 di come preferiamo farlo…
    1) Galois lo faceva la notte prima.
    2) Moebius lo faceva sempre dalla stessa parte.
    3) Gli algebristi lo fanno in gruppo.
    4) I combinatori lo fanno in tutti i modi possibili.
    5) I matematici non lo fanno: lo lasciano come facile esercizio al lettore.
    6) I fisici matematici capiscono la teoria di come si fa, ma hanno difficoltà per ottenere risultati pratici.
    7) Markov lo fa incatenato.
    8) I veri analisti lo fanno quasi ovunque.
    9) Gli statistici probabilmente non lo fanno.
    10) I fisici quantistici possono sapere quanto veloce vanno, o dove lo fanno, ma non entrambe le cose.
    11) [I logici lo fanno] O [NON (i logici lo fanno)].
    12) Gli informatici lo fanno a partire dal più basso (depth-first, poco traducibile…).
    13) Fermat cercò di farlo nel margine, ma non ci stava dentro.
    14) Gli aerodinamici lo fanno raccolti.
    15) I cosmologi lo fanno nei primi 3 minuti.
    16) I teorici dei gruppi lo fanno con Il Mostro. (*)
    17) I matematici puri lo fanno con rigore.
    18) I programmatori di C lo fanno con i puntatori long.
    19) I topologi lo fanno apertamente.
    20) Gli elettronici lo fanno anche fuori fase.
    (* Il Mostro (the Monster) è il nomignolo dato al gruppo M, il gruppo finito semplice più grande che esista).

D O M A N D E E R I S P O S T E

D: Quanti topologi ci vogliono per cambiare una lampadina?
R: Ne basta uno, ma poi che te ne fai di una ciambella?
D: Quanti teorici dei numeri ci vogliono per cambiare una lampadina?
R: Non lo si sa, ma si congettura sia un numero primo elegante.
D: Quanti geometri ci vogliono per cambiare una lampadina?
R: Nessuno. Non lo si può fare con riga e compasso.
D: Quanti analisti ci vogliono per cambiare una lampadina?
R: Tre. Uno per provare l’esistenza, uno per provare l’unicità, e uno per pubblicare un algoritmo non costruttivo per l’operazione.
D: Quanti bourbakisti ci vogliono per cambiare una lampadina?
R: Cambiare una lampadina è un caso particolare di un teorema più generale che riguarda la manutenzione e riparazione di un sistema elettrico. Per potere dare vincoli superiori e inferiori al numero di persone necessario, dobbiamo determinare se le condizioni sufficienti del Lemma 2.1 (Disponibilità di personale) e quelli del Corollario 2.3.55 (Motivazione del personale) sono soddisfatte. Se e solo se questo è il caso, allora possiamo derivare il risultato da un’applicazione dei teoremi nella sezione 3.1123. Il limite superiore ricavato è naturalmente il risultato in uno spazio di misura astratto, nella topologia weak.
D: Quanti matematici ci vogliono per cambiare una lampadina?
R: 0.99999999….
D: Quante lampadine ci vogliono per cambiare una lampadina?
R: Ne basta una, ma deve conoscere il proprio numero di Gödel.

 

Pubblicato 08/11/2007 da lelledistefano in Intrattenimento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: